Storia

La storia dei successi di BONSILAGE è iniziata 20 anni fa. Da allora continuano ad essere prodotti degli additivi biologici innovativi e idonei per ogni specifica esigenza di insilamento, per darvi la possibilità di trarre sempre il meglio dai vostri insilati. Le pietre miliari più importanti nella storia di BONSILAGE sono elencate qui.

Il primo passo: “Unire le competenze”

BONSILAGE

“Trarre il massimo dai foraggi” – è stata questa l’idea che ha dato il via alla storia dei successi di BONSILAGE. Dietro lo sviluppo di BONSILAGE vi sono esperti di 3 aziende della Hülsenberg Holding:

  • SCHAUMANN contribuisce con la sua esperienza nei settori della commercializzazione e della produzione dei prodotti destinati alla zootecnia.
  • Il gruppo di ricerca di ISF Schaumann possiede le competenze necessarie e le strutture di ricerca adatte per svolgere le indagini nel settore della nutrizione animale e della conservazione dei foraggi.
  • LACTOSAN è specializzata nel settore della microbiologia.

Screening dei ceppi batterici - un lavoro pionieristico alla base del successo

Batteri

Il team di BONSILAGE ha gettato 20 anni fa le basi per il successo nello sviluppo di BONSILAGE con un lavoro di screening approfondito su numerosi ceppi selezionati di batteri lattici. Da allora continua a combinare in maniera ragionata differenti ceppi batterici, in modo da ottenere risultati ottimali anche nelle situazioni di insilamento particolari.


Si studia l’efficienza di diverse combinazioni di ceppi batterici utilizzati per trattare differenti foraggi, sia in campo, che in laboratorio. Sulla base dei parametri esaminati si opera una accurata selezione che mira a trovare la combinazione ottimale di batteri lattici.

Batteri omofermentanti o eterofermentanti? Il segreto sta nella loro combinazione

BONSILAGE PLUS

Per controllare in modo mirato i processi di fermentazione nel silos, all’inizio ci si affidava esclusivamente a dei ceppi batterici omofermentanti. Tuttavia, si sapeva che i ceppi batterici eterofermentanti producono acido acetico e che quindi, teoricamente, sono adatti ad aumentare la stabilità aerobica nell’insilato. Inizialmente però nessuno era stato capace di trasferire efficacemente queste caratteristiche positive in un additivo per insilati.


Il team di BONSILAGE ha tentato vie alternative e alla fine è stato premiato. Il tentativo di combinare ceppi di batteri omofermentanti con quelli eterofermentanti ha portato ad un grandissimo successo. Il primo additivo per insilati ad avere uno spettro di acidi di fermentazione comprendente sia l’acido lattico che l’acido acetico si chiama BONSILAGE PLUS.

Immissione sul mercato con ottimi risultati: 2 x BONSILAGE, 4 x sigilli di qualità DLG

Batterie

Nel 2000 BONSILAGE viene immesso sul mercato – nelle 2 varianti: BONSILAGE e BONSILAGE PLUS, che coprono una vasta gamma di applicazioni e vengono premiate dalla DLG.


L’additivo per insilati BONSILAGE riceve il marchio di qualità DLG, nel gruppo 1b, per la sua attitudine di migliorare la fermentazione di foraggi con un tenore ridotto di sostanza secca. BONSILAGE PLUS viene premiato (DLG, gruppo 2) per la sua caratteristica, allora rivoluzionaria, di migliorare la stabilità aerobica proteggendo l’insilato dal riscaldamento. Altre qualità premiate: migliore fermentescibilità con elevati tenori di SS (DLG, 1c), migliore appetibilità e digeribilità (DLG, 4b).

Mais e pastone di mais – insilamento di precisione

Maissilo

Nel 2003 l’infaticabile lavoro di ricerca torna a dare i suoi frutti: il team di BONSILAGE trova altre combinazioni di ceppi batterici in grado di agire efficacemente sulle specifiche esigenze di mais e pastone di granella e pastone integrale di mais.

Con l’impiego di BONSILAGE MAIS è possibile contrastare in modo mirato la crescente tendenza al riscaldamento degli insilati di mais. L’intensa acidificazione ottenibile trattando i pastoni di mais con BONSILAGE CCM consente di ottenere eccellenti insilati di elevata stabilità aerobica e di ottime caratteristiche igieniche.

Una dichiarazione di guerra ai clostridi: BONSILAGE FORTE

BONSILAGE FORTE

Nel 2005 si pone un’altra pietra miliare nel percorso di crescita di BONSILAGE: si trova una combinazione di ceppi in grado di ostacolare la proliferazione dei clostridi.

Ancora oggi BONSILAGE FORTE resta l’unico additivo biologico per insilati con questa caratteristica ed è quindi il prodotto principe in caso di insilamento di foraggi particolarmente umidi e difficili da fermentare.

BONSILAGE SPEED – Un insilamento decisamente più rapido

BONSILAGE SPEED

Nel 2017 il team di BONSILAGE segna un altro traguardo memorabile nello sviluppo degli additivi per insilati. Con il nuovo ceppo batterico per l'insilamento Lactobacillus diolivorans è possibile alimentare gli animali con un insilato ricco di energia già dopo due settimane, pur mantenendo un’ottima stabilità aerobica del foraggio.

BONSILAGE FIT – Vacche visibilmente più sane

BONSILAGE FIT

BONSILAGE FIT forma composti glicoplastici, come il glicole propilenico, che favoriscono il metabolismo delle vacche all’inizio della lattazione. L'additivo per insilati ottimizza le proprietà energetiche dell’insilato e garantisce un’elevata stabilità aerobica. In tal modo agisce efficacemente contro le patologie legate all’alimentazione animale, quali l’acidosi e la chetosi.

Oggi - l'additivo per insilati N°1 in Europa

Produktdosen Alle

BONSILAGE nel frattempo si è imposto come leader di mercato negli additivi biologici per insilati in Germania, Austria e in altri Paesi europei.


Finora sono state trattate oltre 38 milioni di tonnellate di insilati all'anno in oltre 30 Paesi con i diversi prodotti BONSILAGE.